All posts tagged: FETICISMO

 Il fascino del collant

Il collant, come dice la radice della parola stessa, si distingue dalle calze per la sua aderenza. Nacque intorno al 1959 per sostituire in modo più pratico le calze da reggicalze. I materiali solitamente sono gli stessi delle calze. Era in uso nell’era delle minigonne, soprattutto per un fattore estetico. Non si può vedere una minigonna con una calza da reggicalze. Trovo molto volgare quando la balza della calza non arriva alla gonna. Ma da qualche tempo a questa parte è stato sostituito dai leggins. Anche quelli sono pratici, comodi, avvolgenti, ma lasciano il piedino scoperto. Il piedino mi piace farlo sospirare, per cui lo copro spesso con calze o collant per poi scoprirlo lentamente o nel caso del collant rompere il tessuto e liberare le mie magnifiche estremità dalla costrizione del nylon. Personalmente uso il collant non troppo spesso. Sono, praticamente da sempre, affascinata dalle calze da reggicalze e dai reggicalze, bustini e corpetti vari. Trovo molto eccitante il gioco che si crea lasciando scoperta quella parte di pelle tra la balza della calza ed il bordo del …

Moneyslave

Chi è un moneyslave? Uno schiavo con queste passioni rientra in una categoria particolare della sottomissione psicologica mista al feticismo. Un moneyslave è un sottomesso che gode nel fare delle rinunce personali per garantire alla propria Padrona un tenore di vita elevato. Adora l’idea di consegnare alla Padrona il proprio denaro e sapere quanto lei sia superficiale nella sua gestione. Spesso i moneyslaves sono persone di medio ceto sociale, un uomo molto benestante raramente è moneyslave, anzi ha molta più attaccatura al denaro di altri. Le disponibilità economiche dei moneyslaves sono vincolate e ben definite dalla fatica a racimolare il denaro sufficiente per permettersi il loro vizietto. Per questo affermo che il moneyslave  ha una mente molto masochistica sul piano psicologico. Vedersi speso il proprio denaro in vizi spesso superficiali, per esempio in prodotti cosmetici di marca, scarpe, abiti, accessori, lo eccita a dismisura. Un vero moneyslave non desidera nulla in cambio se non accompagnare la Padrona a fare shopping (in caso di schiavi particolarmente esigenti), talvolta anche solo sapere in cosa la divina li ha spesi, magari con …

Canto al piedino di Elvira

scritto da Dasa pubblicato da Elvira Nazzarri Finalmente nudo di fronte a me. Dal basso, lo vedo incombere sulla mia figura, su tutto il mio corpo. Irradia bellezza intorno a sé e sono avvolto da un sottile velo sensuale che mi impedisce di muovermi. Non mi dimeno, sono serenamente immobilizzato, un effetto oppiaceo che sublima il piacere della visione. Ipnotizzato, magnetizzato dalla forza imponente della sua bellezza. Fu una simile prospettiva, in una foto sul sito, che mi indusse a servirla la prima volta. Le piante dei suoi piedi in primo piano; dietro, la sua sinuosa figura in uno splendido abito blu completava un quadro perfetto. Da allora, ho sempre avuto un solo sogno: che fosse il mio di occhio a riprenderla in quell’ondeggiare minaccioso e soave. Mi aveva già concesso quello che osavo solo sperare e che più volte l’avevo implorata di concedere. Mi sarebbe bastato quel primo ossequioso contatto con il suo piede senza l’amata barriera di nylon, mi ero già beato della fresca pelle, più morbida della miglior seta. Mi sarebbe bastata la …

Stivali: tra feticismo e dominazione

E’ arrivata la stagione degli stivali. Io personalmente ne vado pazza, soprattutto se si tratta di tipo over-knee oppure bassi da cavalerizza. Ne possiedo molte paia di vari tipi. Non li uso spesso nelle mie lezioni perchè mi danno un senso di cliché. Adoro invece sfoggiarli in pubblico, mi permette di cogliere subito gli sguardi interessati, anche se forse dipende più dalla mia postura e dalla mia camminata che da tutto il resto. Gli stivali emanano un grande fascino, sono sensuali, provocanti. Hanno anche un qualcosa di molto “marziale”. Specialmente se ben lucidi. Celano, ma allo stesso tempo esaltano la femminilità, e il suo lato dominante. Da adolescente ne sfruttavo il potere per ammaliare i cavalier serventi, non sapevano dirmi di no se indosso avevo un bel paio di stivali ed ovviamente si prestavano a lucidarli per benino. Molte pseudo-dominanti li usano per darsi un tocco in più. Come il berretto in testa per sembrare più alte e marziali o meglio per ufficializzare un ruolo di comando. Io penso che la donna, se è dominante …

Il tease and denial nel fetish

Tease and denial, stuzzicare e negare. Non è una pratica, ne una tecnica, ma una componente fondamentale in un rapporto di dominazione. In questo articolo prendo in considerazione il tease and denial in ambito fetish, ma l’argomento è molto vasto e sfaccettato e abbraccia tutto il mondo bdsm e ne tratterò nuovamente in prossimi post. Provocare e stimolare la fantasia maschile, esaltarla e portare al limite i “poveri malcapitati”. Mi diverto così da molto tempo… da quando ho capito quanto fascino emano e quanta influenza esercito sulle persone. E poi le mie gambe e i miei piedini perfetti sono come calamite per catturare il tuo sguardo e non darti scampo. Mi basta accavallare le gambe o giocare scocciata con il piedino calzato da una décolleté per attirare occhiate indiscrete. Mi trovo di fronte a lui, vestita in maniera impeccabile, stile retrò, gonna rigorosamente al ginocchio, lounghette a vita alta che marca bene la mia silhouette. Camicetta leggermente trasparente. Calze con la riga che esaltano le mie gambe snelle e polpacci ben definiti. Ai piedini una …

Il feticismo delle scarpe

La mia famiglia produceva scarpe di elevata qualità… mi hanno insegnato a rispettare la scarpa come una creazione unica, un’espressione di fantasia e sensualità, oltre a riconoscere, attraverso la scelta del modello, in maniera inequivocabile il carattere di una persona. Adoro le scarpe, come tutte le donne ovviamente. Il tacco alto, preferibilmente a spillo è un must per me. Da quel giusto slancio per evidenziare il polpaccio ed esalta la femminilità. Ho vari tipi di scarpe: ankle strap, sandali, décoletté, chanel, d’orsay, open toe, sabot e stivali. Tra le mie preferite, in quanto le ritengo decisamente sensuali, rientrano le décoletté e le d’orsay. Adoro l’attaccatura delle dita che spunta dalla scarpa décoletté e l’arco del piedino scoperto della d’orsay. So che questi due tipi di scarpe non passano inosservate agli sguardi dei feticisti e mi danno assoluto senso di potere e carica erotica. Inoltre si prestano bene per i giochi feticistici in quanto scoprono le parti sensibili del piedino e le rendono più accessibili. Anche il dangling viene molto bene con questi tipi di scarpette. …

Fetish: classe, eleganza e charme

La mia figura avvolta da luci soffuse e particolarmente intime invitano lo spettatore a soffermarsi sul quadro dell’insieme, l’ambiente curato, l’abbigliamento scelto ed abbinato nei minimi dettagli, le scarpe che danno un tocco di classe e sensualità.  L’arco del piedino che spunta dalla scarpa, il collo alto, piante morbide, caviglie sottili, polapacci tonici e ben definiti. Le mie gambe velate da calze da reggicalze di ottima qualità (Cervin) sostenute da uno dei miei reggicalze. Ebbene sì,  ho una vasta collezione di reggicalze di vari tipi e colori, potrei fare una sfilata. I miei preferiti sono quelli di LaPerla e quelli antichi, perchè più rigidi. So anche che di certo io non passo inosservata. Forse perchè la mia eleganza ed i miei modi raffinati contrastano con la mia giovane età e al contempo esaltano la mia maturità. Amo coccolarmi indossando solo indumenti di ottima qualità e calzando scarpe di un certo livello anche come segno di rispetto nei confronti delle persone che condividono queste passioni. Amo i tacchi a spillo ma detesto i plateaux. Non ho …